I materiali

E-mail Print PDF

Montature in materiali plastici: il principale è l' acetato di cellulosa. E' una materia plastica molto pregiata, parzialmente di origine naturale (la cellulosa è una componente delle piante) che presenta delle ottime caratteristiche di lavorabilità, resistenza ed elasticità. Un altro aspetto fondamentale è rappresentato dalla possibilità di ottenerla in infinite varianti di colori, trame, effetti e finiture che consentono ai designer di dare libero sfogo alla loro fantasia nella progettazione delle montature. Altri materiali plastici impiegati sono: propionato, Optyl, nylon ecc.

Montature in metallo: si utilizzano principalmente leghe come L' alpacca, blanka, monel ecc. con cui si realizzano le tradizionali montature in metallo, oppure metalli come l' acciaio, molto usato in questi ultimi anni, che permette di ottenere montature assai resistenti e sottili; il titanio, leggerissimo e resistente, anallergico e non soggetto a corrosione, leghe di acciaio e titanio ecc.

Glasant: (occhiale "a giorno") la montatura è costituita da un ponte con appoggi nasali e due aste con relative cerniere. Questi meccanismi vengono fissati alle lenti con viti o perni tramite fori o incastri che si fanno sulle lenti sagomate. Astine e ponte di collegamento vengono realizzati in materiali plastici o in metalli (tipicamente il titanio).

Nylor: è un tipo di occhiale costituito dalla parte superiore (ciliare) in metallo o materiale plastico e la parte inferiore da un sottile filo di nylon che va posizionato all' interno di una scanalatura che viene ricavata nel bordo inferiore della lente.

 

Ottica Laselva su Facebook

Laselva Ottico